La manutenzione del mese

  • Gomme

    Inizia la stagione fredda umida... e scivolosa... Come stanno le tue coperture? Controlla lo stato del battistrada, la corretta pressione, se la usi prevalentemente in città e non su lunghi percorsi autostradali puoi tenerla un pochino più bassa questo...

    Leggi tutto...

Stampa

Revisione freni

Difficoltà: medio
Attrezzatura: di base
prestare molta attenzione!

Se dopo molti anni di uso e molti km la frenata della vostra moto è poco efficace può valer la pena di fare una bella revisione a tutto l'impianto, in particolare al freno anteriore delle versioni dotate di un solo disco. Fatelo sempre in abbinamento alla sostituzione pastiglie.

immagine
  • Controllo/sostituzione disco.
  • Pulizia pistone pinza.
  • Ingrassaggio perni flottanti.
  • Sostituzione tubi (se necessaria).
  • Sostituzione pastiglie.
  • Sostituzione olio.
  • Lubrificazione pompa.

Controllo Disco

Prima cosa controllate il disco, già a occhio e toccando con le dita si può sentire lo “scalino” tra l'esterno della pista e l'interno, praticamente non è più planare. La misura si effettua con un millesimale o con un calibro. Gli spessori minimi (che trovi stampigliati sul disco) misurati nel punto più usurato, sono 3.5 mm fino al 1990, 4mm per quelli fino al 96 e 3.5 mm per le versioni bidisco sia 600 che 650.

immagine

Il punto più usurato solitamente è nel centro della traccia, mentre sui lati è generalmente meno usurato, se si dispone di un comune calibro può essere utile inserire due bulloncini (o altro) misurare e fare la differenza con la misura dei due bulloni, solo così si riesce ad avere una misurazione precisa nel punto centrale di maggiore usura. Inoltre il disco non deve presentare profonde rigature o crepe.

Sostituzione disco

Se il disco è sotto spessore va sostituito, operazione piuttosto semplice. si smonta la ruota e di asporta il disco, però visto che è un operazione fatta raramente le viti sono spesso molto dure, il fatto che sia una brugola di piccole dimensioni (6mm) poi non aiuta di certo, nonostante la qualità delle viti sia davvero buona.

Per cui se non volete rischiare di fare danni spruzzate tempo prima dello sbloccante ma soprattutto procuratevi una brugola di quelle lunghe di tipo professionale e di buona marca (non costa molto, al massimo spendete una decina di euro).

Se sono molto serrate, inserite bene la chiave con una mano premetela bene in modo che non scappi via e rimanga ben perpendicolare e con l'altra sull'estremità lunga date uno strattone deciso.

immagine

Non dimenticate un filo di frenafiletti medio quando le rimonterete.
Come ricambio il mercato offre anche alternative ai dischi originali, ci sono aziende note che hanno in listino validi dischi per tutte le moto a prezzi concorrenziali.

Pulizia pistone pinza

È illustrata nelle pagine di sostituzione pastiglie (anteriori e posteriori). Smonta le pastiglie dai un paio di pompate sulla leva in modo da far fuoriuscire leggermente i postone/pistoni. Se i pistoni sono particolarmente sporchi/incrostati/duri devi fare una pulizia approfondita, rimonta una pastiglia o usa un cacciavite per fare da finecorsa e fai uscire bene i pistoni, con le pastiglie non potrenno uscire troppo ma escono a sufficienza per fare un accurata pulizia, come si vede nella foto. Attenzione per le pinze a doppio pistone è normalissimo che esca prima un pistone dell'altro.

frenoant5

Ora pulisci accuratamente il pistone con uno straccio morbido e se necessario dell'olio dei freni, non usare altri solventi. Se fatichi a pulire la parte meno raggiungibile rompi lo straccio a striscette e passale attorno al pistone facendo un occhiello e strofina.

immagine

Una volta pulito fallo rientrare completamente, dovrebbe scorrere abbastanza bene, se non scorre controlla di non avere troppo olio nella vaschetta, se necessario eliminane un po'. Se ancora rientra a fatica aiutati montando due vecchie pastiglie e inserendovi un bel cacciavite. Se ancora fatichi (improbabile ma non impossibile su moto molto vecchie e mal manutenute) fai leva con un oggetto più grosso, o utilizza una piccola morsa, e preparati qualora il pistone non dovesse scorrere ed il freno rimanere puntato a dover revisionare la pinza con sostituzione delle guarnizioni del pistone e/o il pistone stesso. In ogni caso non agire con leve o cacciaviti direttamente sul pistone, potresti deformarlo o rigarlo.

Ingrassaggio perni flottanti.

immagine

Anche questa fase è illustrata nelle pagine relative alla sostituzione pastiglie. La pinza delle moto con pistoni non contrapposti (come il Transalp) deve esere libera di muoversi a dx e sx per compensare l'usura delle pastiglie. Se non si muove libera potrebbero verificarsi usure anomale delle pastiglie o gommosità sulla leva. Verifichiamo che si muova libera a dx sx sui due perni (quelli coperti dai gommini neri cerchiati nel disegno) se si muove bene puoi limitarti a un ingrassatina: sollevare leggermente un lembo del gommino e spruzzarvi del grasso spray (non usare svitol o altri sbloccanti). Se invece scorre a fatica (molto probabile) sfila i perni dai gommini.

immagine

per quello posteriore dovrai sfilare la boccola come da foto

immagine

pulisci tutto bene senza usare solventi al massimo del petrolio bianco o lampante (quello che si usa per pulire la catena) asciuga tutto e ingrassa bene i perni (non esagerare altrimenti non riesci ad infilare il perno).innestalo delicatamente. Se i gommini fossero rotti li puoi acquistare come ricambio.

Sostituzione pastiglie

Ora Monta le nuove pastiglie e la pinza (se ti può essere d'aiuto guarda le apposite paginette). Le pastiglie sono un componente fondamentale per una buona frenata assicurati che siano di ottima qualità.

Sostituzione tubi

Se la moto è vecchiotta e il disco anteriore è uno solo non indugiare, i tubi freno con il tempo perdono rigidità, vanno sostituiti meglio se con tubi in treccia metallica. Allo scopo esistono appositi kit oppure si possono realizzare su misura, basta andare da un fornito motoricambi con il proprio tubo e lui sarà in grado di realizzarne (o darti i componenti per farlo) uno compatibile. Il tubo in treccia ha un diametro esterno più piccolo, quindi o si sostituiscono gli anelli di fissaggio con altri appositi (venduti dal ricambiata o compresi nei kit) oppure si inserisce il tubo in treccia in un altro tubo in gomma del diametro esterno simile all'originale..

Se li sostituisci apri tempo prima la vite di scarico olio (sulla pinza) in modo che il circuito abbia tempo di vuotarsi (attenzione l'olio freni rovina verniciature e plastiche!!!) se invece cambi solo l'olio NON aprirli prima ma segui accuratamente le istruzioni sull'apposita paginetta. I tubi vanno abbinati sempre a guarnizioni nuove, non tentare di riutilizzare le vecchie la perdita d'olio è garantita! Inoltre ricordati che il riempimento dei nuovi tubi sarà abbastanza lento e laborioso, bisogna lasciare la vite di spurgo aperta e aggiungere man mano l'olio nella vaschetta.

Sostituzione olio

L'olio è fondamentale venga sostituito ogni 2 anni in quanto con il tempo perde le sue caratteristiche di non comprimibilita', un olio nuovo aumenta notevolmente il potere frenante in particolare sui modelli con un solo disco, la sola sostituzione olio spesso da più vantaggi di altre migliorie. Come prodotto va usato un comune olio per freni DOT4, non usare il DOT3 in quanto resiste meno alle alte temperature tipiche di un impianto frenante motociclistico e non usare nemmeno il DOT5 perchè non compatibile, mentre il DOT5.1 può essere usato.
Tutte le istruzioni sul cambio olio le trovi sulla apposita paginetta.

Lubrificazione pompa

Ora che l'impianto è ok, l'olio è nuovo passiamo alla pompa sul manubrio/pedale. Anzitutto controlla che scorra e torni bene, se necessario smonta il perno di fissaggio della leva o del pedale puliscilo/ingrassalo. Anche se scorre bene, ricordati di tanto in tanto di spruzzare del grasso spray, meglio evitare l'uso massiccio degli sbloccanti che intaccano le parti in gomma.
Ora per favorire lo scorrimento solleva leggermente il lembo del gommino che ripara il pompante e spruzza abbondante olio al silicone (evita assolutamente gli sbloccanti per i motivi sopra detti) premi ripetutamente la leva e ripeti l'operazione.

immagine

Sembra una operazione superflua ma con questa piccola accortezza sui modelli più datati la frenata acquista notevole modularità.

Prova

Ora la prova, pulisci bene il disco con dell'alcool, dopo tutti questi lavori sicuramente sarà sporco di olio/grasso, se hai montato le pastiglie nuove non pretendere subito di avere una frenata spaventosa, anzi falle adattare frenando dolcemente per un po' di Km, quanti dipende dalle pastiglie, generalmente quelle originali tendono a assestarsi molto velocemente.
Se hai sostituito i tubi potrebbe darsi che sia necessario dopo qualche km un ulteriore spurgo.

Sa ancora rimane elasticità o problemi di frenata probabilmente andranno revisionate profondamente pompa e pinza, lavoro abbastanza delicato.

Chi legge . . .

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online